Calogero Chinnici

Sono nato in Sicilia, dove tutto è sempre stato caldo e forte, sia nei colori che nei gusti,
una terra affascinante e misteriosa, a volte aspra e violenta, il frutto che la raffigura a
parer mio è il fico d’India, con il suo involucro fatto di spine ed il suo cuore dolce e
avvolgente.

In tenera età venni catapultato in un mondo molto diverso; più freddo e riflessivo;
all’estremo confine nordest della nostra bellissima penisola.
Sono cresciuto con il calore e colori della mia terra natia e lo schiaffo freddo della “
Bora” vento freddo che soffia da nordest, con l’influsso di varie culture e religioni, una
porta ad oriente.

Tutto questo ha influenzato la mia crescita artistica, da prima iniziando a dipingere e poi
nella fotografa, il mio è stato un percorso da autodidatta.

Calogero Chinnici
Calogero Chinnici

La conoscenza e la passione per l’arte mi ha spinto ad informarmi per partecipare a
corsi formativi e tecnici nella curiosità che mi ha sempre contraddistinto.
Ringrazio chi mi ha trasmesso le nozioni nei luoghi di lavoro, dove sono stato asfissiante
nel chiedere e nell’informarmi.

POI VENNE LA FOTOGRAFIA

La Fotografia che mi appassionò fin dal primo momento.

Iniziai a fotografare quasi per caso, vidi stampare, in camera oscura, una
mia foto mentre giocavo al pallone, quella cosa mi folgorò: vedere
l’immagine apparire pian piano sulla superficie della carta, mi sembrava
un prodigio; da lì iniziò tutto.

Poi crescendo iniziai sperimentando sia nella ripresa che nella stampa
fotografica, provando a portare le mie immagini stampate su superfici a
volte impensabili.

Dopo una ventina di anni passati come dipendente, prima come
fotolitografo in una azienda grafica, dove affinai tutte le mie esperienze
sulla stampa fotografica e quella tipografica; poi per un lungo periodo fui
responsabile del reparto prestampa di una tipografia dove la feci passare
dai caratteri al piombo alle lastre di zinco facendogli fare il salto di
tecnologie dal tipografico all’offset.

Sempre e comunque coltivando la mia passione unica per l’immagine,
nell’ottobre del 1995 aprii la mia attività di fotografo e con laboratorio di
stampa “Foto Geros “ che ho tenuto aperto fino a ottobre 2017.

La mia specialità era la fotografia sociale,e in particolare mi sono dedicato
e dedico ancora il mio tempo alla ritrattistica che mi ha sempre
appassionato.

Ritrarre una persona mi porta ad essere fautore e fermare i lineamenti e i
gesto del mio soggetto per l’eternità.

In questo momento collaboro con lo studio APG srls di Trieste , studio
grafico, dove ci occupiamo di packaging.

Dopo esser stato per 12 anni vice presidente della mia categoria
(fotografi) della Confartigianato di Trieste, ho accolto con passione la carica di
Presidente dell’associazione CENTOFOTO, cercado di portare in essa la mia
esperienza e soprattutto la mia passione di tutta la vita “ L’ IMMAGINE “
sotto forma, sia essa, di fotografia, di stampa, di insegnamento e
divulgazione della stessa.